Spiagge belle della Toscana

La Toscana, conosciuta soprattutto per le sue splendide città d’arte, grazie ad una attenzione particolare verso la salvaguardia del suo territorio, ogni anno riesce ad aggiudicarsi diverse bandiere blu. Sono tante, infatti, le spiagge che da nord a sud spiccano per la bellezza del loro mare e i servizi offerti dalle loro strutture balneari e ricettive. In questo scenario così ricco di scelta, un vero e proprio polo magnetico per turisti è sicuramente la costa della provincia di Grosseto.

Grazie alla presenza del grande Parco della Maremma, che si estende per tutta la provincia di questa tranquilla cittadina, la sua costa è tra le più belle ed incontaminate dell’intera regione. A spiccare su tutte è sicuramente il tratto di costa del monte Argentario, che con le sue piccole insenature (dette Cale) nasconde tanti piccoli tratti di spiaggia incontaminati che si affacciano su un mare cristallino. Un turismo più familiare e votato decisamente alle comodità di un tipico hotel toscana mare o delle lunghe e ampie spiagge attrezzate, può sicuramente pensare alle strutture alberghiere e balneari di Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia.

Il luogo ideale, quindi, sia per godere di un mare pulitissimo sia per godere degli eventi e dei servizi che questi centri offrono. A dispetto dei tanti borghi dell’entroterra, così carichi di storia, la loro urbanizzazione è assai recente e si sviluppa proprio per soddisfare un bisogno turistico che, dall’entroterra, è sfociato alla ricerca di refrigerio nei caldi periodi estivi. Riuscendo, però, a conciliare quel grande rispetto verso la natura e verso le tradizioni con sagre, feste patronali ed eventi mondani tipici dei luoghi turistici, tutta l’area si è presto arricchita di vita soprattutto nel periodo estivo. Il litorale paludoso di appena qualche secolo fa, grazie ad un processo di bonifica ormai completato, è diventato un litorale talmente generoso di sapori e di opportunità, che facilmente riuscirà a conquistare anche il turista più critico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *